martedì 4 agosto 2015

Il bravo giovane-vecchio politico...

Il bravo giovane-vecchio politico ha una bella e frequentatissima pagina FB.
Il bravo giovane-vecchio politico ha tanti amici.
Il bravo giovane-vecchio politico ha bisogno di tanti amici purché devoti.
Il bravo giovane-vecchio politico è presente ad ogni inaugurazione, nuovo affidamento, impresa gloriosa, premiazione e incoronazione.

lunedì 4 maggio 2015

Ma siamo proprio sicuri che gli ultimi ...

L'umanità, come la Terra, gira in tondo e su se stessa... quelli che sembrano ultimi hanno in realtà già doppiato gli altri, accumulato saggezza, accantonato smanie di potere, emozionati dall'amore, più che dal possesso...

mercoledì 18 febbraio 2015

Benedetta classifica

Durante un corso di coaching venne chiesto a me e agli altri sei partecipanti quale fosse la nostra scala di valori.
Giochetto tutt'altro che banale. Amore, amicizia, giustizia, equità, democrazia, legalità, libertà, bellezza, armonia, diversità, rispetto. Fino a qui tutto facile o quasi.
Poi è arrivato il momento in cui ognuno di noi doveva compilare una personale classifica di valori in ordine di importanza.
Non l'avevo mai fatto prima né ci avevo mai riflettuto. Sono rimasta colpita dal risultato del mio test e ringrazio ancora oggi il coach che mi ha accompagnato in questo percorso.
Su sette classifiche compilate sei avevano come primo valore l'amore. La mia non era fra quelle. Mi sono vergognata, ho pensato male di me stessa e ho anche provato a giustificarmi, : "... una dimenticanza". Ma il test, dicono, non mente e non c'è spazio per fraintendimenti.
Nella mia lista l'amore mancava. Non gli avevo dato nemmeno uno spazio a fondo pagina.
Non era stata una dimenticanza ma una scelta ponderata. Aveva ragione il coach, il test non mente.
E allora procedendo a ritroso, mi sono sforzata di rimettere in fila i pensieri o i non-pensieri che mi avevano portato fino a lì. Era successo che ogni volta che dovevo aggiungere una nuova voce, l'amore slittava in fondo, alla fine lo avevo addirittura cancellato.
Non esiste amore vero in assenza di libertà.
All'amore piace essere primo ed è disposto a tutto per essere unico, decisamente poco democratico.
Senza contare quante amicizie svanite e soffocate da troppo amore. Improbabile che si verifichi l'opposto.
L'amore vuole vincere, sovvertire l'ordine giusto delle cose, pretende eccezioni, esclusività, privilegi, impone condizioni. L'amore ha un prezzo. A volte fa soffrire.
Ecco più ci pensavo, più mi stava antipatico, se lo mettevo primo in classifica, tutti gli altri ne avrebbero risentito. E allora giù di un altro gradino...
E così la mia classifica mette per prima la libertà, che lascia crescere in armonia mente e corpo in ogni direzione.
Per seconda la democrazia che non lascia indietro nessuno e fa avanzare gli uomini, liberi, tutti insieme.
Per terza l'amicizia, che ci regala sostegno e sicurezza, senza intaccare le prime due.
E poi bellezza, armonia, benessere, obiettività, diversità, accoglienza.
L'Amore non è in classifica, non può esserci. Perché l'Amore è il movente, l'Amore è l'intera scala, è la somma dei gradini, è il motivo per cui ogni giorno si decide di percorrere quella scala e di rispettarla. L'Amore è un modo di essere, non lo puoi classificare... mai.
PS esiste l'amore speciale... ma è una persona non un valore.
Legge la mia classifica, non mi chiede il perché e non ha paura.
Io leggo la sua classifica, che è esattamente il contrario della mia e ci ritrovo tutto il senso, il piacere e la bellezza della libertà.

mercoledì 4 febbraio 2015

No, non è normale

Mi sono sempre sorpresa di come fossero in pochi, pochissimi a ricordare, anche fra gli amici. Passando di lì migliaia di volte in questi anni, sorpresa di come non si fosse aperta una voragine in quel punto, per il dolore, per lo sdegno. Come può tornare tutto 'normale' lì dove un bimbo di tre anni viene ucciso da una mitragliatrice? Grazie Presidente Mattarella per avere ricordato a tutti... che no, non è normale.

venerdì 19 dicembre 2014

Come una foglia al vento... cocaine bugs

Tutto nuovo, casa editrice, autore. Una prima assoluta da qualsiasi punto vogliate vederla. Come una foglia al vento... cocaine bugs è il primo libro di Claudio Metallo, e il primo libro di Casasirio Editore
Una storia attuale, e si sa... 'la storia siamo noi, nessuno si senta escluso'. Una scrittura essenziale, quasi twittante. Si legge con il sorriso, anche se la lezione è amara. Fra Pinocchio e Il giovane Holden, tecnicamente si potrebbe definire di formazione, ma no dai... è solo una storia di fine millennio, molto italiana, per adolescenti senior e oltre. La si legge d'un fiato, e speriamo che nessuno la dimentichi. Sotto l'albero potrebbe dare i suoi frutti. Chi mi aveva chiesto cosa regalare a Natale????!!!! >> Casasirio

martedì 16 settembre 2014

gli orari scolastici

Ovvero, l'arte di rendere la vita delle famiglie una griglia infernale: 8:00, 8:10, 8:30, 10:30, per una settimana, poi 12:15, 13:30 a giorni alterni 16:30, ma 14:15 per la prima settimana...al figlio in autobus gli devi aggiungere un'ora prima e dopo, a quello a piedi 20 minuti, l'altro tocca prenderlo in macchina. Comincia un lungo anno scolastico fatto di svegliette, panini, e tempo buttato.

mercoledì 11 giugno 2014

Oltre la parità di genere...

Vorrei andare oltre la parità di genere, parlare della visione femminile del mondo, tutta concentrata sulla vita e sulla persona, alla perenne ricerca di armonia e bellezza. La vorrei vedere trionfare, perché rappresenta l'unico vero cambiamento, l'unica forma di progresso in grado di salvare il mondo. Per questo non mi accontento di un pareggio.